ARRIVEDERCI A SETTEMBRE 



Gli incontri riprendono mercoledì 19 settembre.
Buona estate a tutte
permalink ( 3 / 225 )
NO AL PARCHEGGIO INTERRATO IN CORSO MARCONI 

Lettera inviata al Presidente della Circoscrizione 8 in data 9 giugno, prima della Commissione convocata per decidere in merito al progetto di costruzione di un parcheggio interrato in corso Marconi.

Al Presidente della circoscrizione 8, Dott. Ing. Mario Cornelio Levi
e p.c. al vice-presidente Marco Addonisio

Purtroppo con la fine del mese di giugno l’associazione “Donne per la difesa della società civile” ha chiuso gli incontri, motivo per cui oggi non siamo presenti alla discussione di questo progetto e inviamo questa lettera per esprimere la nostra opinione.

Già nel 2007 avanzammo una proposta di pedonalizzazione di Corso Marconi, sperando che con la fine dei lavori per la metropolitana si sarebbe potuto pensare di chiudere il viale al traffico, risistemarlo e aprirlo al passeggio per raggiungere il Valentino (nell’ottica di un futuro percorso turistico che partisse da Porta Nuova, passando per via Nizza). In seguito facemmo anche una petizione che raccolse oltre 800 firme e che ci permise di essere ascoltate anche in Consiglio Comunale, ottenendo l’approvazione della maggioranza. Oggi, dopo che il viale è diventato un parcheggio, finalmente si parla di pedonalizzazione e, parlandone, si usano gli stessi termini che usammo noi, chiamandolo "canocchiale" naturale tra le due opere architettoniche del Castellamonte padre e figlio, ma per pedonalizzarlo si decide di fare un parcheggio interrato nell’ultimo tratto, quello davanti al castello del Valentino.

Questo tipo di pedonalizzazione, a molte di noi, però non interessa
.1. Perché di parcheggi interrati è piena la città e per rendersi conto di quanto poco siano utilizzati basta guardare tutte le macchine che parcheggiano in superficie (come in piazza Madama Cristina, sempre piena di macchine sopra, raramente piena sotto). Forse sarebbe meglio incentivare l’uso di quelli già esistenti.
2. Perché per fare il parcheggio sotterraneo devono essere abbattuti degli alberi (si dice malati, ma forse ancora curabili ) e pedonalizzare un viale senza alberi non ha senso, si toglie il bello del passeggio. Si dice che, a lavori ultimati, gli alberi verranno ripiantati, ma quelli che affonderanno le radici su una soletta di asfalto staranno meglio di quelli di adesso? Ne dubitiamo.
In più, in momenti di ristrettezze come questo, in cui si tagliano i posti letti, pensare ai posti macchina non ci sembra affatto opportuno.
Ci dispiace non essere presenti alla discussione, ma ci tenevamo a farvi sapere il nostro punto di vista.

Cordiali saluti da noi tutte.
Donne per la difesa della società civile


permalink ( 3 / 224 )
Gianna Nannini per Se non ora quando : Quasi mai. 

permalink ( 3 / 203 )
NO allo stravolgimento della Costituzione Repubblicana 

Dall 'associazione " Saviamo la Costituzione"

No allo stravolgimento della Carta costitzionale

Sono in gioco la forma parlamentare di governo e le garanzie democratiche del sistema di bilanciamento dei poteri della nostra Carta , che sottolinea il ruolo di garanzia del Presidente della Repubblica (parlamentare).
E' in gioco la messa in sicurezza della Costituzione che non puo' essere sottoposta a colpi di mano, tali da eludere, com'e' stato di recente per la riforma, passata nel silenzio generale, dell'art.81, con l'inserimento in Costituzione di vincolo di pareggio di bilancio, approvato con maggioranza qualificata dall'attuale Parlamento, con esclusione dunque di un qualunque possibile referendum confermativo, che - come e' stato detto. ha espulso Lord Keynes dal novero delle ricette possibili per fare fronte alla grave crisi finanziaria in atto.
Mentre va affermata, con forza:


a) la necessita' di dare corpo e sostanza alla battaglia per la conoscenza, la difesa e l'attuazione della nostra Costituzione, di cui va esaltato il collegamanto tra prima e seconda parte: costituendo la seconda parte il mezzo, incentrato sulla forma parlamentare, per dare attuazione e
concretezza ai principi della prima parte e realizzare in concreto la "sovranita' popolare", che significa rappresentanza e ad un tempo partecipazione, anche oltre il
sistema dei partiti da riportare nell'ambito della previsione, inattuata dell'art.49;
b) la necessita' storica di mettere in sicurezza la Costituzione, non per "imbalsamarla" beninteso, ma per impedirne lo stravolgimento, impedendo colpi di mano ad opera di "pseudorappresentanti". Si tratta di fare i conti con troppe tentazioni "weimariane" o "bicameralistriche", di scorciatoire o addirittura di avventuristiche e davvero grottesche ipotesi di referendum istituzionali di indirizzo;
c) la necessita' di ribadire il fondamento democratico della forma parlamentare di Governo e del sistema di bilanciamento dei poteri garantito
dalla Carta del 48 a cui il popolo italiano non intende rinunciare, come solennemente affermato nel dimenticato referendum vittorioso del 2006.
Nell'attuale fase storica occorre casomai dare concretezza e sostanza ulteriore a tale bilanciamento, nella direzione di una democrazia non solo
formale e meramente rappresentativa, ma di una concreta partecipazione dei cittadini alla vicenda del "potere", cosi' dando sostanza all'art.1("La sovranita' appartiene al popolo...":) potenziando strumenti di partecipazione quali il referendum o l'iniziativa popolare per la formazione delle leggi. ma anche realizzando strutture di garanzia dei diritti delle persone e del cittadinoo.
Occorre una vasta mobilitazione a difesa delle nostre Istituzioni e per ampliare gli spazi di democrazia e partecipazione.


permalink ( 3 / 190 )
PREMIO LETTERARIO "San Salvario ha un cuore verde" 



L'Associazione rivolge un invito a tutti gli scrittori che abitano a Torino a scrivere storie, vere o inventate, che abbiano come scenario corso Marconi e dintorni.
Le storie dovranno essere inviate all'indirizzo e-mail . info@donnesocietacivile.it,

Mariantonietta Macciocu con il racconto

VERDECITTA'

ha vinto il primo Premio letterario "San Salvario ha un cuore verde" (anno 2012)

Si riaprono le iscrizioni al Concorso per il 2013

permalink ( 3 / 188 )

Indietro Altre notizie