Da Libera 10 proposte per il Sindaco di Torino 

PIATTAFORMA L10 TORINO

1.Chiediamo di non candidare persone rinviate a giudizio o condannate per mafia o per reati contro la pubblica amministrazione. Chiediamo l'attivazione dell'anagrafe patrimoniale pubblica degli eletti.

2.Chiediamo maggior trasparenza amministrativa attraverso una riclassificazione del bilancio comunale più semplice e accessibile.

3. Chiediamo che non si facciano gare d'appalto al "massimo ribasso" e che faccia punteggio l'assenza di condanne per reati legati alla sicurezza e al lavoro nero

4.Chiediamo di garantire la sicurezza degli edifici scolastici: il Comune deve fornire locali idonei e garantirne la manutenzione ordinaria e straordinaria, nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Chiediamo un’attenzione particolare all’interazione con i disabili e alle famiglie giovani con figli piccoli.

5. Chiediamo di sostenere l’aggregazione e la partecipazione dei giovani, lavorando in particolare sulla media education, valorizzando il rapporto con l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico di Torino.

6.Chiediamo l’inserimento, all’interno dei bandi, di clausole che permettano di incentivare il lavoro giovanile e che garantiscano la clausola sociale.

7. Chiediamo di riproporre con forza progetti di cohousing e mix sociale, migliorando il servizio LOCARE e la gestione del servizio case popolari, fino a prevedere interventi per dare valore alle rappresentanze sindacali degli inquilini e creare un coordinamento delle case popolari.

8. Chiediamo il coinvolgimento delle cooperative sociali di tipo B, e non solo delle società private, nel processo di privatizzazione delle ex municipalizzate come l’AMIAT. Chiediamo altresì che non venga comunque privatizzata la gestione di beni comuni fondamentali come l’acqua.

9. Chiediamo maggiori garanzie di diritti alle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità di nuove povertà aggravate dalla pesante crisi economica che ha colpito anche la nostra! città e di politiche che prevedano percorsi di protezione, di integrazione, di educazione al consumo, di advocacy e di costruzione di relazioni per contrastare atteggiamenti discriminatori e xenofobi.

10. Chiediamo che gli sforzi culturali ed economici per le manifestazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia e in particolare la mostra “Fare gli Italiani” non vadano sprecati: la mostra potrebbe diventare un laboratorio permanente di riflessione e formazione a partire dallo snodo inclusione/esclusione, con l’obiettivo di capire il senso che questo binomio ha assunto nella storia e assume nel presente della nostra città />


permalink ( 3.1 / 276 )
"La virtù civica è stare con le altre persone, non sopra nè accanto o peggio altrove " H. Arendt 

"....La società civile è l'insieme delle persone, delle associazioni dei gruppi di coloro che dedicano o sarebbero disposti, se solo ne intravedessero l'utilità e la possibilità, se i canali di partecipazione politica non fossero secchi e inospitali, a dedicare spontaneamente e gratuitamente passione, competenze e risorse a ciò che chiamiamo il bene comune...."
Lezione sulla Democrazia di Gustavo Zagrebelsky alla Festa del PD a Torino 28 Agosto-12 settembre 2010
permalink ( 3 / 297 )
Da settembre nuovo indirizzo 

Dal 1 settembre
l'Associazione Donne per la difesa della società civile

CAMBIA INDIRIZZO.

via MORGARI 14 presso la CASA DEL QUARTIERE:

www.casadelquartiere.it
www.sansalvario.org
permalink ( 2.9 / 272 )
Contro la lapidazione di Sakineh 

firmiamo gli appelli su:
www.repubblica.it
www.laregledujeu.org

Chi lancia pietre di lapidazione,
possa il suo braccio irrigidirsi in pietra,
e lui sia maledetto di rimbalzo".

Erri De Luca
permalink ( 3 / 254 )
Panchine a San Salvario ( La Stampa -ven. 30 luglio) 



http://www.youtube.com/watch?v=KUgx_BSBAps

Visita virtuale della mostra su Documenti: PANCHINE
permalink ( 3 / 258 )

Indietro Altre notizie