La panchina 

La Repubblica mercoledì 12 novembre

dalla prima pagina:
"Danno fuoco ad un clochard che dorme sulla panchina"

scrive Michele Serra a pag 31
"La panchina è, con lui, l'altra vittima di questo crimine scemo e ripugnante. Basta leggere certe zelanti ordinanze comunali che trattano panchine, scalinate e giardini pubblici come i potenziali nidi di bipedi infestanti, bivacchi di sfaccendati, mendicanti molesti, sedi d'elezione per quella intollerabile sedizione sociale che è la povertà in canna, la miseria vera, quella antica e derelitta che si strascica per terra, quella che non si lava e non sogna più decoro, quella che fruga tra i nostri rifiuti, quella che ancora balugina in certi underground urbani, dietro cespugli e cavalcavia, oppure osa emergre sulle panchine dei parchi guarnite di cartoni e coperte vecchie per la notte."

da L'unità giovedi 20 novembre

scrive Luigi Ciotti

"Pensiamo a come sarebbe povera una città senza panchine!Perchè è luogo di vita, una panchina."

scrive Beppe Sebaste
autore del libro "Panchine"

"Le panchine sono simbolo di libertà e gratuità che come tante altre cose un tempo evidenti( perfino la scuola e l'educazione) rischiano l'estinzione in nome di un profitto a breve termine.."


permalink ( 3 / 234 )
IT'S TIME: è arrivato il momento 

OBAMA E' PRESIDENTE:
Il sogno si è avverato.

" Io ho un sogno che i miei quattro figli piccoli vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma per le qualità del loro carattere. ho un sogno, oggi!"

Martin Luther King 28 Agosto 1963
permalink ( 3 / 235 )
SCUOLA 

"...NON DOVREBBERO PREOCCUPARSI DI COME FARE PER FARE SCUOLA, MA SOLO DI COME BISOGNA ESSERE PER POTER FARE SCUOLA..."
Don Lorenzo Milani
permalink ( 3 / 271 )
Ogni tempo ha il suo fascismo. 

A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell'intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l'informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti sottili modi la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l'ordine.

Primo Levi " La tregua", Einaudi, Torino edizione 1974
permalink ( 3 / 241 )
WE ARE WHAT WE DO  

Partiamo dai piccoli gesti:
diamo il via ad una raccolta firme per chiedere la pedonalizzazione della corsia centrale di corso Marconi a Torino e l'introduzione di aree verdi e panchine.
La nostra petizione si chiamerà:

Una panchina per Carla
Carla è una nostra amica:è una bella signora ancora in forma con tante idee e molta voglia di fare.
da un po' di tempo le è diventato più difficile muoversi, quest'estate per la prima volta non è andata in vacanza e l'unico suo sollievo alla calura estiva è stata una panchina su cui leggere il giornale sotto gli alberi di corso Marconi, tra gli autobus in sosta. Ma Carla che è sempre protesa verso tutti quelli che le stano vicini, dalla panchina ha fatto nuovi incontri, ha aiutato chi ne aveva bisogno, ha interagito con il mondo intorno a lei.
Per questo abbiamo pensato di chiedere la trasformazione della corsia centrale di corso Marconi in un'area pedonalizzata con l'introduzione di tante panchine su cui non solo gli anziani, ma anche i giovani possano riposarsi, leggere e possibilmente socializzare.

e chiunque potrà sottoscrivere la nostra petizione scrivendo all'indirizzo info@donnesocietacivile.it

Articolo de La Stampa
permalink ( 3 / 270 )

Indietro Altre notizie