Torino, una piccola cittá 
giovedì, febbraio 22, 2007, 10:59 - General
E'da una settimana che mi sono riorganizzato per muovermi nuovamente in bicicletta.
L'ufficio mi sembrava lontanissimo da casa, praticamente attraverso Torino da ovest a est e viceversa: per intenderci l'intero percorso del (lentissimo) 13.

Il 5T mi dice che con i mezzi pubblici ci metto 47 minuti, che é piú o meno reale.Con l'auto, facendomi fare un giro assurdo e non azzecando la destinazione, 20 (ahahahaha). In auto il tempo di andata varia tra i 30 ed i 45, il ritorno si attesta attorno ai 40, 35 quando va bene.

Bene, in bicicletta ce ne metto 25 ad andare ed una 30 al ritorno su un percorso di ca 6.5Km. La differenza nei tempi sta tutta nel fatto che Torino degrada dolcemente verso il Po: all'andata é leggermente in discesa, al ritorno é leggermente in salita.

Allora, chi usa ancora la macchina? Torino tutto sommato non é cosí grossa come sembra, sono in tempi di percorrenza in macchina che ce la fanno vedere cosí. E' indubbio che su percorsi attorno ai 6/7 Km la bici, ed immagino lo scooter, battono tutti!

[ 3600 commenti ] ( 13651 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 3016 )
Blocco dei commenti 
mercoledì, febbraio 21, 2007, 12:02 - General
Visto il troppo spam, momentaneamente blocco i commenti.

L'idea é comunque di migrare questo blog e portarmelo ïn casa.

update: bello :) Bloccarli non é servito a nulla, lo spam non si é fermato. Ehi TOM, 'sto motrino di blog mi sembra un po' bacatozzo ;)

[ 9 commenti ] ( 8949 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 3250 )
Pomodorizzarsi - 3 
lunedì, febbraio 12, 2007, 12:12 - Agile
Eccoci di nuovo qua, ho completato un'altra settimana e sono abbastanza soddifatto.

Lunedí e martedí sono stato dal cliente ed ho totalizzato un onorevole 9, nove pomodori al giorno.

Mercoledí sono in ufficio, ed é piú o meno il solito disastro con 6 pomodori. Il problema é che in ufficio "faccio cose e vedo gente". In effetti di cose ne ho fatte: ho fatto una chiaccherata sulla riorganizzazione interna, ho installato una macchina che stava nelláltra stanza, ho emesso una fattura per farmi pagare.

Ad esempio fare tracking dell'attivitá sistemisitca era difficile, perché la macchina era in un'altra stanza ed ho il pomodoro sw. Inoltre é la stanza dove c'é la segretaria, non posso fare troppo casino... ne fa giá abbastanza lei :)
Finita l'installazione sono poi stato chiamato piú volte durante il giorno per spiegazioni e richieste di installazione di altri pacchetti.

Giovedí e venerdí sono state strane giornate, in quanto al mattino sono stato a casa a guardare il piccolo che era malato. Dovevo fare poche cose molto focalizzate dal cliente ed in 3 pomodori al giorno me la sono sbrigata.

Sono soddisfatto, sto entrando nel sistema, vedo una progressione. Facendo un parallelo con le tecniche di allenamento, direi che la tecnica del pomodoro é equivalente all'EDT (Escalating Density Training) e potremmo soprannominarlo ETD (Escalating Tomato Density): l'obiettivo é incrementare il numero di pomodori nella giornata.

Probabilmente questa sará la settimana in cui il processo diventerá effettivamente parte di me, spero di arrivare a 10/12 pomodori al giorno, anche se non tutti di lavoro effettivo :) Ehi, volete mica che abbandoni il browsing selvaggio, si pomodorizza e traccia anche quello, come giá fatto per lo studio!
FRANK

[ 90 commenti ] ( 9344 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3.1 / 3255 )
Pomodorizzarsi - 2 
lunedì, febbraio 5, 2007, 13:43 - Agile
Ci eravamo fermati il 30 Gennaio.

Il 31 sono sempre dal cliente e sono sempre sui 7 pomodori, l'impressione é che non sia stia migliorando.

Il primo febbraio sono in ufficio, 6 pomodori completati, male, male...Mi sono perso nell'analisi di un prodotto e dopo il primo pomodoro non ho piú ricaricato ed ho continuato per un bel po' senza.

Il 2 dal cliente raggiungiamo gli 8, ma 3 li ho passati in una inutile riunione, ovvero un monologo del responsabile di progetto.

Il bilancio di questa prima settimana é pessimo, ma sono molto motivato. Da oggi, lunedí, mi impegneró maggior mente affiché le cose migliorino.

Come giá detto conosco i miei problemi, e la tecnica li fa emergere in modo inequivocabile:
- bassa concentrazione
- tendenza ad attacarmi al browser
- piú cose svolte contemporaneamente
salvo poi avere momenti in cui
- mi butto a capofitto in una attivitá per ore
- se non ci fosse il telefono che suona alle 17.30 rischierei di non uscire dall'ufficio

Nel frattempo ho cambiato il supporto su cui fare tracking ed ho scelto una bella agenda "bancaria", nel senso che é di quelle donate dalle banche ai clienti che fanno i bravi :)

Per ora preferisco utilizzare solo carta, biro, matita. Quando sentiró la necessitá di strumenti informatici il buon Enri mi ha giá passato i suoi fogli elettronici.

La cosa che mi ha colpito é che comincio a sentire il pomodoro. Le prime volte lo sentivo troppo breve o troppo lungo, invece ora la maggior parte delle volte mi accorgo che sono cominciati gli ultimi 5 minuti e dando un'occhiata al timer ne ho conferma. Il guardare il timer mi ha messo un po'di ansia le prime volte, ma poi é passata. Si é trasormata in consapevolezza.

Alla prossima,
FRANK

[ 49 commenti ] ( 7380 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 3247 )
Pomodorizzarsi 
mercoledì, gennaio 31, 2007, 12:35 - Agile
Sto imparando la La Tecnica Del Pomodoro... uh, e cos'è? Oh cavolo, FRANK si e' dato alla cucina o, peggio, all'agricoltura. No, no, state tranquilli, nulla di tutto ció.

Definiamo il Pomodoro:
- il Pomodoro é un timer da cucina a forma di pomodoro (il mio é un jar che si lancia a linea di comando...)
- un Pomodoro dura 30 minuti: 25 di lavoro e 5 di pausa
- ogni 4 Pomodori (~2 ore) si fa una pausa piú lunga, 15/20 minuti
- non esistono mezzi Pomodori

La giornata dovrebbe essere scandita dal pomodoro che ticchetta e trilla. Ok, e che faccio durante il ticchettio.... semplice, lavoro!
Al mattino il primo pomodoro lo dedico alla pianificazione giornaliera, ovvero decido per sommmi capi cosa faró durante la giornata, me lo scrivo su di un foglio e cerco di dare un stima (sbagliata, neh :) ) di durata di ogni attivitá in pomodori.
Ad esmpio ho stimato per la scrittura di questo post un pomodoro. Se vado fuori stima lo segno, ricarico e riparto con un altro pomodoro per completare il lavoro.

Ci sono alcune semplici regole da osservare mentre il pomodoro ticchetta:
- una interruzione interna (che viene da se stessi) o dall'esterno se non é gestita interrompe il pomodoro corrente: il pomodoro é perso
- non esistendo mezzi pomodori, un pomodoro partito non si puó interrompere e quindi non si puó registrare

Il primo giorno di pomodoro é stato il 25 gennaio. Mi ero allocato per l'intera giornata ben 9 pomodori... ne ho lavorati 6. Vuol dire che ho lavorato effettivamente solo 3 ore. Il pomodoro rende consapevoli del proprio fancazzismo e della proprio disorganizzazione. Il mio problema é che tendo a fare molte cose contemporaneamente. I sei pomodori sono pochi, ma sono 6 pomodori in cui ho lavorato ad UNA solo cosa in modo focalizzato.
Ricorda: il prossimo pomodoro andrá meglio.

Il 26 non é andata molto meglio. 8 pomodori allocati, 6 lavorati.

Il 29 miglioro, 10 allocati, 7 lavorati. Ho subito molte interruzioni che hanno interroto alcuni pomodori iniziati.

Questi primi tre giorni li ho passati dal cliente, dove lavoro in solo-programming. Collaboro con una collega esperta di dominio che mi prepara il lavoro. Beh, in fondo lei e'il mio cusotmer-on-site. Anche se ci sono interruzioni, tutto sommato é un buona ambiente per impratichirsi con la tecnica.

Ops, squillo del pomodoro. Uno non é bastato per scrivere il post.

Eccoci di nuovo qui, un'altro pomodoro e nel frattempo ho fatto pausa pranzo :)

Eccoci al primo giorno in ufficio, 30 gennaio. Qui le cose si fanno difficili. Non ho ancora un'idea precisa delle attivitá da fare, sto poco e vengo interrotto anche per cose supide. Pomodori allocati 7, imprevisto (verifica funzionamento stampante) per il quale stimo un pomodoro, non sufficiete, ce ne vogliono due. Quidi salgo a 9 pomodori allocati, ne faccio 6. Stavo per scrivere che era stata una pessima giornata, ma, con il senno di poi, non é andata malissimo, sono arrivato alle 11, causa guasto idraulico riparato da me stesso medesimo "di pirsona pirsonalmente" (cit.). E sono uscito abbastanza presto, alle 17.45. Dai FRANK, un 6 te lo sei meritato :)

Per ora sono soddisfatto. I miei problemi li conosco: mancanza di concentrazione, troppe attivitá contemporaneamente, frenesia da browsing. Avevo giá provato il pomodoro in alcune occasioni per restare concentrato su di un obiettivo, ma la tecnica completa é sicuramente un'altra cosa. Essere consapevoli a fine giornata del lavoro svolto, e di quello non svolto, conoscere le cause delle interruzioni, avere delle metriche, e tutto con un foglio e una matita!

GLi sviluppi sono molti. Al momento dal cliente ho una visione delle attivitá limitata alla singola giornata e sto lavorando da solo. Questo mi permette di affinare la tecnica senza troppo stress.

In ufficio le cose dovrebbero evolvere in maniera diversa. Almeno in due dovremmo essere, quindi un po' di pair programming si potrá fare. E poi sicuramente avremo un piano, dei rilasci, delle iterazioni. L'idea é quella di farsi le ossa con la tecnica in solo-programming e poi migrarla sul team.

Bene, sta per finire il pomodoro per il blog. Il prossimo é dedicato all'autoformazione: An Introduction to Text-To-Speech Synthesis, alla prossima.

[ 1 commento ] ( 767 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 3296 )

Altre notizie