Warning: array_key_exists() [function.array-key-exists]: The second argument should be either an array or an object in /web/htdocs/www.request.to.it/home/frank/scripts/sb_display.php on line 60
Torino, una piccola cittá 
giovedì, febbraio 22, 2007, 10:59 - General
E'da una settimana che mi sono riorganizzato per muovermi nuovamente in bicicletta.
L'ufficio mi sembrava lontanissimo da casa, praticamente attraverso Torino da ovest a est e viceversa: per intenderci l'intero percorso del (lentissimo) 13.

Il 5T mi dice che con i mezzi pubblici ci metto 47 minuti, che é piú o meno reale.Con l'auto, facendomi fare un giro assurdo e non azzecando la destinazione, 20 (ahahahaha). In auto il tempo di andata varia tra i 30 ed i 45, il ritorno si attesta attorno ai 40, 35 quando va bene.

Bene, in bicicletta ce ne metto 25 ad andare ed una 30 al ritorno su un percorso di ca 6.5Km. La differenza nei tempi sta tutta nel fatto che Torino degrada dolcemente verso il Po: all'andata é leggermente in discesa, al ritorno é leggermente in salita.

Allora, chi usa ancora la macchina? Torino tutto sommato non é cosí grossa come sembra, sono in tempi di percorrenza in macchina che ce la fanno vedere cosí. E' indubbio che su percorsi attorno ai 6/7 Km la bici, ed immagino lo scooter, battono tutti!

[ 3600 commenti ] ( 15253 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 3518 )
Blocco dei commenti 
mercoledì, febbraio 21, 2007, 12:02 - General
Visto il troppo spam, momentaneamente blocco i commenti.

L'idea é comunque di migrare questo blog e portarmelo ïn casa.

update: bello :) Bloccarli non é servito a nulla, lo spam non si é fermato. Ehi TOM, 'sto motrino di blog mi sembra un po' bacatozzo ;)

[ 9 commenti ] ( 17023 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 3768 )
2007... arrivo! 
giovedì, gennaio 4, 2007, 10:10 - General
Eccoci qua, il 2007 è cominciato, e per me ci sono un sacco di novità.

Ora sono imprenditore, wow! E non faccio più il consulente, doppio wow!

Sì, cari 4 o 5 lettori, ho cambiato lavoro ed ho fatto questo saltino. In effetti lo considero un ritorno a casa, visto che l'azienda di cui sarò socio a tutti gli effetti tra qualche giorno, mi aveva già avuto come collaboratore nel 2002.

Ieri, 3 gennaio 2007, è stato il mio primo giorno, e mi sono proprio sentito bene. Vecchio posto, sì, ma stimoli fortissimi, grande entusiasmo ed ovviamente qualche preoccupazione: mi devo prendere carico di un lavoro fatto in C... sono solo 10 o 12 anni che non scrivo codice C, e mai su un progetto vero, solo robetta universitaria.
Questa è veramente una grande sfida che mi offre l'occasione per riconciliarmi con la programmazione a basso livello. Sapete, quelle cose tipo array di puntatori a funzioni, malloc() e free(). Dopo 5 anni di Java e garbage collector sarà divertente :)

Questo mi impegnerà per ca il 50% del tempo. Il resto lo passerò probabilmente a fare refactoring di un progetto interno, ma in Java, ed un po' di amministrazione di rete. L'idea è di abbracciare, o meglio migrare, ad un processo di sviluppo agile, in modo da arrivare a fine 2007 con codice, relazioni con i clienti e qualità della vita migliori.

Spero di riuscire a postare un po' di più per tenere una sorta di diario sulle attività, ma soprattutto sull'adozione di XP come metodologia all'interno dell'azienda. Un po' come ha già fatto il mio amico Enrico nel suo diario di bordo.



[ 19 commenti ] ( 3211 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 2417 )
Ma io valgo? 
giovedì, luglio 20, 2006, 15:06 - General
Il titolo del post riprende la famosa pubblicità che finisce con la frase "Perchè io valgo".

Nel mio status di pendolare la domanda del titolo la pongo a trenitalia, rfi, e fs. Ma io valgo? Il mio tempo, come quello di altri milioni di viaggiatori, ha per loro un qualche valore? Vista la qualità del servizio, direi di no.

Nessuna considerazione per il viaggiatore, per il suo tempo, per la sua vita. Sul piano meramente economico sono milioni di ore di lavoro perse ogni anno a causa dei reiterati ritardi. Sul piano personale significa arrivare al lavoro in ritardo, dover uscire dopo ed arrivare a casa ancora in ritardo, con un peggioramento della qualità della vita.

Ci tengono in ostaggio sul loro materiale rotabile, aka vagoni, ogni giorno, 5, 10, 20 minuti in più del dovuto, per ogni singola tratta. Sono ore, giorni, mesi buttati via solo perchè sono così incompetenti da non riuscire a fare l'unica cosa che gli si richiede: far viaggiare un treno dal punto A al punto B in orario.

E poi parlano di TAV e TAC. L'unica TAC utile sarebbe quelle al loro cervello, e poi prendere quei 20 miliardi di euro, che lo sappiamo tutti che non ci sono, e metterli nella rete corrente.

Bene, mi sono sfogato. La prossima volta potrei sfogarmi sulla bella faccia di Elio Catania, presidente e ad di FS.

[ 216 commenti ] ( 3177 visite )   |  [ 0 trackbacks ]   |  permalink  |   ( 3 / 2620 )